Modulo Rientro Sintetico 

Mascherina nei luoghi comuni e distanziamento di almeno 1 metro da altri ospiti.
Le camere vengono pulite ogni giorno seguendo le norme di sanificazione imposte, contro la diffusione del virus.

Le chiavi vengono igienizzate prima di essere consegnate agli ospiti. 

Viene richiesto di presentare il risultato di un test molecolare o antigenico, negativo prima del check-in se si proviene dai seguenti paesi.

Consultare l’elenco prima di prenotare:

Il 14 gennaio 2021, è stato approvato un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che contiene disposizioni per il territorio nazionale e per gli spostamenti da/per l’estero, in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021.
Al DPCM 14 gennaio 2021 hanno fatto seguito, modificando e integrando la disciplina degli spostamenti da/per l’estero, le ordinanze del Ministro della Salute. In particolare per i seguenti Paesi:

Gran Bretagna e Irlanda del Nord
L’Ordinanza 9 gennaio 2021 ha previsto restrizioni agli ingressi per coloro che hanno soggiornato o transitato nei 14 giorni antecedenti l’ingresso in Italia nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord

Brasile
L’Ordinanza 16 gennaio 2021, che disponeva, fino al 31 gennaio 2021, la sospensione del traffico aereo e il divieto di ingresso in Italia per tutti coloro che provengono dal Brasile o che vi abbiano soggiornato/transitato nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia, è stata rinnovata con l’Ordinanza 30 gennaio 2021 che dispone il blocco fino al 15 febbraio 2021.

Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Viene richiesto l’obbligo di presentazione di un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone prima dell’arrivo, risultato negativo. In caso di mancata presentazione dell’attestazione relativa al test molecolare o antigenico prescritto, verrà cancellata la prenotazione.

Australia, Sud e Centro America, Cina, Giappone, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Ruanda, Singapore, Tailandia 

In base alla normativa italiana, sono consentiti gli spostamenti da/per questi Paesi senza necessità di motivazione (fatte salve le limitazioni disposte in Italia a livello regionale). La rimozione delle limitazioni agli spostamenti dall’Italia verso alcuni Paesi non esclude che questi Paesi possano ancora porre dei limiti all’ingresso.
Al rientro in Italia, se nei 14 giorni precedenti si è soggiornato/transitato dai questi Paesi è necessario sottoporsi ad isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 14 giorni, compilare un’autodichiarazione e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato.

Vige l’obbligo, inoltre di comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.

Tutti gli Stati e territori non espressamente indicati in altro elenco
Gli spostamenti da/per il resto del mondo sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni, quali:

lavoro
motivi di salute
motivi di studio
assoluta urgenza
rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Non sono quindi consentiti spostamenti per turismo o decessi legati a covid.